Storia

Prima Europea
"Uno spettacolo che fa ridere gli uomini più delle donne.
Impossibile non ridere"


Un piccolo musical diventato in poco tempo un grande cult.
E´ quello che è successo a MenopauseTheMusical, scritto e prodotto da Jeanie Linders.
 

Lo spettacolo debutta nel Marzo del 2001 ad Orlando, Florida, come un evento di un´unica serata, in una ex profumeria trasformata in un teatrino di ottantasei posti dove ottiene un inaspettato clamoroso successo rimanendo in cartellone per quasi dieci mesi e registrando il tutto esaurito.

Così Menopause The Musical arriva contemporaneamente nei teatri di 14 città americane. Tra le protagoniste del musical attualmente in scena a Los Angeles, anche Rende Rae Norman, interprete della Sig.ra Novak nella seconda serie di Desperate Housewives.

MenopauseTheMusical sta facendo il giro del mondo e ha già appassionato e incuriosito il pubblico dell´Australia, del Messico, delle Filippine, del Sud Corea e di Israele. All´Italia il merito di metterlo in scena per la prima volta in Europa; seguiranno Germania, Inghilterra e Spagna.

Si realizza così "il sogno americano" di un piccolo musical di novanta minuti che diventa un vero e proprio caso a livello mondiale grazie anche all´importante, positivo e universale messaggio che comunica.

In meno di cinque anni oltre sei milioni di persone hanno applaudito, riso e cantato grazie a questo divertentissimo spettacolo.
 
La "menopausemania" che il musical ha generato nasce anche dalla creazione di gadget originali, divertenti e utili tra cui un libro bianco con l´iscrizione "Oggi è il primo giorno del resto della nostra vita", un diario sul quale scrivere lo svolgersi della nuova esistenza, portapillole, magliette e un pettine per ritoccare la ricrescita.
 
Fin dal suo debutto americano, il musical, nato con l´obbiettivo di divertire ma soprattutto di parlare alle donne e non solo, delle problematiche inerenti alla Menopausa, si è legato a una serie di iniziative ed eventi dedicati alle donne; da qui la fondazione "Women for women", associazione no-profit che si occupa di ricerca, informazione e prevenzione in campo medico e lavorativo.

La fondazione, attraverso una serie di progetti,sostiene tutte quelle donne che si avvicinano al mondo del lavoro per la prima volta o che si trovano ad affrontare nuove carriere in un età "avanzata" che stigmatizza la donna come un soggetto fuori dal mercato.
 
La Fondazione promuove inoltre la mostra d´arte itinerante Fourty by Fourty, dedicata e realizzata da donne di estrazione e professionalità diverse e il tour Living Out Loud nato per fare prevenzione e informazione sul cancro alle ovaie.

Partito nel Settembre 2005 il tour toccherà oltre 70 città americane per concludersi nella Primavera 2006.

Ogni settimana quasi trentamila donne americane di tutte le età e estrazione sociale, attraverso risate e canzoni, prendono serenamente consapevolezza di un passaggio naturale del proprio corpo.
Living Out Loud nasce per volontà di Jeanie Linders che ha cavalcato il successo del musical per "educare" le donne a prendersi cura di se stesse e ad amarsi per quello che sono o sono diventate.
 
La coreografa Patty Bender cura le coreografie anche della versione italiana del musical.